In breve: l’Alto Rappresentate UE ha visitato l’Egitto riuscendo ad avere un colloquio con il deposto Presidente Mursī. La situazione politica resta bloccata e indebolisce ulteriormente la capacità diplomatica dell’Unione. Le proteste della Fratellanza Musulmana proseguono nonostante le minacce dei militari.

L’Alto Rappresentante per gli affari esteri e la politica di sicurezza dell’Unione Europea, Catherine Ashton, ha ottenuto il primato di essere la prima figura istituzionale ad incontrare il deposto Presidente egiziano Muḥammad Mursī, ma poco altro.

0,,16986282_303,00

I dettagli dell’incontro durato due ore non sono stati illustrati, né è stato rivelato il luogo in cui Mursī viene detenuto. Nonostante i colloqui fatti con numerosi rappresentanti istituzionali e la promessa di tornare, l’azione dell’Unione Europea resta fortemente limitata, vuoi per la sostanziale assenza di una politica estera comunitaria strutturata e coerente, vuoi per la ferma contrapposizione fra i militari e la Fratellanza Musulmana.

Gli Ikhwan, infatti, rifiutano di accettare qualsivoglia compromesso o di prendere parte alla road map politica che dovrebbe portare a nuove elezioni. Gli ultimatum dell’esercito sono stati ignorati. Le proteste proseguono, pretendendo che Mursī venga riportato al potere. La tensione resta alta e senza prospettive di apertura, mentre la possibilità di una repressione sistematica delle manifestazioni pro-Mursī rischia di diventare realtà.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...