In breve: Gezi Park e Tahrir Square vengono erroneamente accostate. Egitto e Turchia presentano dei sistemi politici, un corpo militare e un’economia che fanno sì che la natura delle proteste sia profondamente diversa.


In queste settimane mi è capitato più volte di vedere accostate le proteste di Gezi Park in Turchia alle piazze egiziane. In particolare, è stato varie volte suggerito che la deposizione di Muḥammad Mursī  da parte dell’esercito rappresenti, in senso più ampio, anche il fallimento del “modello turco”. L’accostamento in questione è azzardato per diversi motivi:

  1. La Turchia è una democrazia elettorale non assimilabile al sistema politico egiziano. Il ruolo dell’esercito turco è stato ridimensionato dalle riforme promosse dall’AKP, sebbene eserciti ancora il suo potere tramite canali formali ed informali. Non solo: nella storia della Turchia, all’esercito è stato conferito il ruolo (o meglio, se l’è ritagliato) di garante dei principi costituzionali della Repubblica fondata nel 1923 da Atatürk, fra cui il laicismo.
  2. L’esercito rappresenta il motore economico dell’Egitto e gode di ampia autonomia e dei generosi finanziamenti statunitensi. Inoltre, l’economia egiziana, oltre a ruotare intorno all’imprenditoria dei militari, è vincolata ad un sistema di sussidi pubblici da cui dipendono ampie porzioni della popolazione. Al contrario, l’economia turca è un’economia liberale di mercato che gode di alti tassi di crescita.
  3. L’unione dei primi due punti dovrebbe rendere chiara la differente natura delle proteste dei due Paesi. Mentre i progetti di demolizione di Gezi Park ad Istanbul hanno portato in piazza la popolazione contraria alle politiche del partito di governo guidato da Erdoğan (democraticamente eletto), le proteste egiziane hanno portato alle deposizione del Presidente democraticamente eletto tramite un colpo di Stato da parte dell’esercito.

Le differenze sono evidenti.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...